Orchestra Popolare Amore&Rabbia



Racconti e suggestioni in musica.
Quasi trenta musicisti e una voce narrante per una serata all’insegna di una magia che solo la musica può suscitare.
Ogni artista esprimerà, secondo il proprio genere musicale e con il proprio strumento, la voglia di fare spettacolo e di raccontarla a chi ha voglia di ascoltare.
Il palco di Amore e Rabbia si trasformaerà in un vero palcoscenico, con protagonista la musica e come attori tanti strumenti musicali e tante voci, e metterà in scena un’opera inedita composta da musicisti di Verzino e di tutta la provincia di Crotone, chiamati ad esibirsi proprio dal Festival Amore e Rabbia, per costruire un esperimento musicale tra persone ed esperienze molto diverse tra loro. Molti si incontreranno per la prima volta su questo palco.
Carlo Altomare, Salvatore Bellizzi, Tommaso Biafora, Simone Bonasso, Emilio Bossio, Gerardo Calenda, Tonino Cavallo, Carla Cianciosi, Donato Clausi, Cesare Clausi, Tommaso Clausi, Mario Costanzo, Salvatore Fonte, Giulio De Leo, Michaela Iuliani, Salvatore Lombardo, Silvio Maida, Dino Nigro, Franco Pugliano, Pasquale Rizzo, Mimmo Rosati, Fabio Rossi, Nicola Scaramuzza, Alida Tristaino, Enzo Tristaino, Domenico Urso, Pino Urso, Mario Zizza, con chitarra battente, chitarra classica, chitarra elettrica, chitarra acustica, basso elettrico, batteria, tamburello, percussioni, organetto, fisarmonica, piano elettrico, corno, zampogna, flauto e fiati, si alterneranno nelle loro performances, con diversi generi musicali, musica etnica, reggae, musica cantautoriale ed elettronica. Un’esplosione musicale sorpenderà lo spettatore e lo farà vibrare di emozioni, quando prenderà vita, sul palco, come racconto magico attraverso la bellissima e professionale voce narrante di Giorgia Arena, che, con la sua esperienza teatrale, trasporterà gli spettatori in un viaggio musicale nel passato del Festival e nella storia degli anni del festival con immagini evocative di video, foto e diapositive e note meravigliose di un repertorio musicale che appartiene a tutti.


Articoli correlati: