AlmaNova Update – L’altro Manente: Omaggio a Francesco

Negli anni ’80 Francesco Manente sentì l’esigenza di andare oltre la musica “popolare” e registrò un disco “Sirena”, iniziando così un nuovo percorso dedito alla pop-music[…]

L’intento è di ripercorrere l’itinerario intrapreso da Francesco e mai realizzato per ricordarlo e farlo rivivere nei suoi luoghi, con un concerto dei brani di “Sirena eseguiti da “AlmaNova update” una formazione di musicisti dell’area pop/jazz romana.

Scarda

Scarda è il diminutivo di un cognome: Scardamaglio Domenico, detto Nico, classe ’86, calabrese di lunga adozione, nato a Napoli ma attualmente stabile a Roma.

I primi esordi musicali avvengono nel 2012 con delle canzoni registrate alla buona, voce e chitarra, messe su YouTube, che creano subito passaparola e che nel giro di alcuni mesi gli danno l’opportunità di scrivere una canzone per la colonna sonora del film “Smetto Quando Voglio” per il quale riceverà una candidatura ai David di Donatello.

Nidi D’Arac

Nidi d’Arac raccontano storie scure del sud con l’affascinante dialetto salentino e fanno danzare su ritmi popolari e funk, tra ambientazioni folk, rock e new wave.

Il progetto nasce a Roma nella seconda metà degli anni ’90, epoca di grande fermento musicale italiano e internazionale. Il nome è l’anagramma di “aracnidi”: una parola circolare ‘nidi d’aracnidi’ dove il nido è inteso come luogo di provenienza e custodisce i segreti più nascosti e remoti della tradizione.

Mostra: Ascoltare i Colori-Vedere i Suoni

Ilaria Montengro nasce nel 1984, cresce a San Giovanni in Fiore e oggi vive e lavora a Cosenza. Musicista, pittrice e performer. Diplomata in flauto presso il Conservatorio di Musica S.Giacomantonio di Cosenza. Dopo aver frequentato l’Istituto Statale d’Arte di San Giovanni in Fiore si trasferisce a Roma, dove studia e consegue la laurea in pittura nel 2008 presso l’Accademia dei Belle Arti.

Promozione: “Salvatore lo faremo ragioniere”

Ci sono piccole e grandi storie personali che meritano di essere tramandate ai posteri, sia perché raccontano alla perfezione il nostro Paese, gli anni della miseria, del boom economico e del riscatto, sia perché sono esempi di forza d’animo e resilienza per tutti. Quella di Salvatore Sarcone è la meravigliosa storia di un ragazzo del sud che ce l’ha fatta, senza dimenticare le radici da cui è venuto.